Black Friday sui social network: consigli
Legami

Black Friday: consigli per superare la sfida sui social

Dai commercianti agli artigiani, dagli store fisici agli e-commerce: tutti si stanno preparando alla battaglia degli sconti più dura di sempre, il Black Friday che precede il Natale. 

Stanno già affilando le armi copywriter e marketing manager, che si ritrovano a dover studiare un piano ad hoc per i propri clienti. Un piano che non può prescindere dall’utilizzo del canale più efficace: il social network. 

Il 23 novembre è alle porte. Per non farti cogliere impreparato, ecco qualche consiglio utile per la tua strategia comunicativa del Black Friday!

 

Black Friday a fuoco: crea contenuti fatti apposta per il tuo pubblico

Conosci bene il tuo pubblico? Sai cosa si aspetta e anche cosa potrebbe sorprenderlo, positivamente?

Il primo consiglio è quello di segmentare il tuo target. Banner, grafiche, prodotti e contenuti da promuovere in vetrina, pulsanti, tab, post, landing page e collegamenti. Ogni elemento deve essere pensato e programmato in base al tuo pubblico ed essere in linea con il bisogno del momento di ogni singolo utente. 

Ricorda che i tuoi contenuti dovranno essere fruibili soprattutto da mobile: questo sarà il dispositivo più utilizzato da chi naviga alla ricerca di offerte e servizi.

Un altro importante fattore da non sottovalutare è quello relativo alla tipologia di contenuto da proporre. In altre parole, tu conosci il tuo pubblico e sai cosa potrebbe attrarlo di più. Creare un video per il Black Friday potrebbe essere un’ottima idea, ma potrebbe esserla anche quella di fare una diretta su Facebook o di sfruttare l’email marketing creando landing page estremamente personalizzate.

L’importante è che tu sappia essere davvero creativo.

 

Black Friday shopping mobile

 



 

Black Friday con stile: crea una strategia che si distingua dalle altre

C’è chi si ribella al Black Friday semplicemente attendendo che passi e chi lo fa proponendo una strategia diversa e fuori dal comune. Una strategia che colpisca proprio per il suo essere anti-convenzionale.

E, in effetti, è proprio chi riesce a distinguersi dalla massa ad avere più successo, a dispetto di chi propone la solita solfa con campagne banali e tutte identiche.

Per proporre un Black Friday alternativo bisogna essere in grado di creare una strategia che funzioni davvero e che sia efficace, soprattutto, per il proprio pubblico. Insomma, non basta fare semplicemente qualcosa di diverso, ma avere un obiettivo ben definito.

È il caso di aziende che hanno sposato il mood del non convenzionale, rimanendo fedeli al proprio essere e al proprio stile comunicativo. Aziende che hanno sfruttato il potere delle cause ambientali o etiche e altre che hanno puntato sull’ironia.

È ciò che ha fatto, per esempio, Pieminister, una innovativa piadineria inglese che per la propria campagna del Black Friday ha optato per distribuire le scorte in eccedenza in cambio di donazioni a un noto ente di assistenza ai senzatetto (Shelter). Il Black Pie Day ha raccolto oltre £ 3.600 grazie a questa particolare iniziativa sociale, che ha conquistato tutti sia per l’obiettivo benefico che per l’originalità della campagna. Un modo per monetizzare prodotti che avrebbero, quasi certamente, buttato via.

Con l’hashtag #loveourplanet anche Patagonia si è unita alla campagna One Percent for the Planet, sfruttando un tema molto sentito come quello della salvaguardia del pianeta. Mossa interessante e, soprattutto, efficace per incentivare gli acquisti degli utenti.

Black Friday Pieminister Black Friday Patagonia

Ci sono, poi, brand che amiamo proprio per il loro essere sempre anticonvenzionali. Parliamo di Taffo e Ceres, che anche per il Black Friday non resistono alla tentazione di usare la loro arma più efficace, l’ironia, consapevoli di stupire e sorprendere sempre.

Questo, a proposito, è un post ideato da Ceres per il Black Friday di aprile.

 

Ceres Black Friday

 

Black Friday a tema: punta su un visual adatto all’occasione

Bisogna vestirsi a tema per qualsiasi occasione. Ogni brand deve saper adattarsi al contesto e dimostrare di essere sempre a passo con le novità e con i gusti del momento.

Per il Black Friday dovrà essere tutto in linea con l’evento: copertine dei social network, fotografie, call to action. È importante perché chi entra a contatto con il brand deve essere subito messo a conoscenza delle offerte e, soprattutto, aver ben chiaro il messaggio che stai lanciando, che sia una promozione, uno sconto o un omaggio gratuito.

Crea landing page a tema, estremamente personalizzate, minimali ed efficaci, assicurandoti che i link sul sito o sui social network siano ben collegati e ben visibili.

Non basta che i contenuti attirino gli utenti e li spingano all’acquisto: è fondamentale che tutto funzioni alla perfezione e non ci siano intoppi.

 

Risultati immagini per black friday landing page

 

Black Friday riconoscibile: mantieni il tuo tono di voce

Conosci il tuo pubblico e sai quale tono di voce utilizzare: quello di sempre. Che sia un giorno qualunque o la settimana del Black Friday poco importa. Ciò che conta è offrire al tuo pubblico contenuti diversi, originali, unici, ma che abbiano il tono di voce a cui sono abituati e che hanno imparato ad apprezzare.

L’identità è importante come lo è essere sempre riconoscibili, in qualsiasi occasione e contesto. Un brand emerge soprattutto perché sa distinguersi e perché sa fare dei propri tratti distintivi degli elementi essenziali per emergere dalla massa.



 

Black Friday outdoor: promuovi i tuoi prodotti e/o servizi

Una preview delle offerte e dei prodotti che sconterai per il Black Friday da inviare via email alle tue liste di contatti diversificate per interessi, comportamento, area geografica e così via. 

Il pubblico di ogni brand è eterogeneo. Questo significa che non basta creare contenuti univoci per promuovere il proprio brand, ma è importante diversificarli in base alla tipologia di utente a cui questi sono indirizzati.

Crea quindi inserzioni e campagne personalizzate, sfruttando tutti i dati e le informazioni che hai a disposizione. Se è un’attività già avviata da tempo, conoscerai il comportamento dei tuoi utenti grazie agli Insight di Facebook ad esempio.

Potresti fare un’inserzione diversa basata sui dati demografici, sugli interessi dei tuoi utenti, sul sesso o sull’età, sul tipo di dispositivo che utilizzano.

 

Black Friday leggero: programma tutti i tuoi post

Impossibile fare tutto all’ultimo momento, soprattutto quando i clienti da seguire sono tanti e diversi. È fondamentale che tutto venga pianificato in anticipo: i post, le grafiche, gli articoli, le inserzioni.

Esistono, in aiuto dei poveri copywriter che si ritrovano a dover programmare tante campagne, diversi strumenti di social automation come Hootsuite, Buffer o Social Alert. Questi tool sono molto utili quando è necessario programmare e monitorare tanti progetti, perché consentono di pianificare i post per ogni social network e di ottimizzarli in tempo reale grazie alle metriche e ai dati di Analytics.

Questi sono i migliori consigli che posso darti per la tua Black Friday strategy sui social. Hai già messo a punto qualcuno di questi consigli? Siamo curiosi di sapere quale strategia hai adottato!

 

Articoli che potrebbero interessarti: 5 remarkable Black Friday social media campaigns



Classe 1989. A volte scambio un pennello per una penna e inizio a dipingere parole. Blogger e Redattrice web.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: